Riconoscimento europeo per la patata dell’alto viterbese


VITERBO – (m) “Una nuova Indicazione geografica protetta per l’Italia. A conquistare l’IGP a livello europeo e’ la Patata dell’Alto Viterbese che sarà così tutelata da possibili falsi e imitazioni”. A renderlo noto è Riccardo Valentini, capogruppo di Per il Lazio al Consiglio regionale.

La decisione favorevole della Commissione europea verrà ufficializzata con la pubblicazione del provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale dell’Ue. La nuova IGP italiana sarà quindi iscritta nello speciale registro che protegge i prodotti agroalimentari europei di alta qualità: dalle denominazioni d’origine (DOP) alle indicazioni geografiche (IGP).

“La Patata dell’Alto Viterbese – prosegue Valentini – entra così a far parte delle eccellenze europee a testimonianza della qualità della produzione agricola della Tuscia, sentinella del territorio e baluardo contro la crisi. Un risultato che riconosce l’importanza di strutture produttive – tra loro il Consorzio CCORAV – la cui presenza e ruolo vanno assolutamente difesi. Realtà produttive fondamentali per rilanciare l’agricoltura della provincia di Viterbo, l’oro che abbiamo sotto i nostri piedi. L’oro – conclude Riccardo Valentini – da cui ripartire per rendere la nostra economia competitiva sui mercati, per creare nuova occupazione, per dare speranza e costruire il futuro delle nuove generazioni”.

 

fonte OnTuscia.it 21/02/2014




Torna indietro