PATATA DELL'ALTO VITERBESE - IGP


L’Alto Viterbese ha ottenuto l’IGP (Indicazione Geografica Protetta) per 10 varietà di Solanum Tuberosum , riconoscimento fortemente legato alla genetica delle varietà dei tuberi in unione alle peculiarità ambientali (suolo e clima) della zona.

IGP, indica un marchio di origine che viene attribuito dall’Unione europea a quei prodotti agricoli e alimentari per i quali una determinata qualità, la reputazione o un’altra caratteristica dipende dall’origine geografica, e la cui produzione e trasformazione avviene in un’area determinata.

Chi produce IGP deve attenersi alle rigide regole produttive stabilite nel disciplinare di produzione e il rispetto di tali regole è garantito da uno specifico organismo di controllo che nel nostro caso è la Camera di Commercio di Viterbo.

 

Ricette consigliata del prodotto


Gnocchi di Patate IGP

INGREDIENTI per 4 persone

600 gr di Patate CCORAV IGP

200/250 gr di farina 00

 

Sale q.b.

Lavate le patate IGP sotto l'acqua corrente, poi fatele cuocere a fuoco medio per 20-30 minuti dall'inizio dell'ebollizione.

Successivamente pelate subito le patate ancora calde e schiacciatele subito con lo schiacciapatate riversandole sulla spianatoia infarinata.

Fate un buco al centro del mucchietto di purè di patate ed aggiungete un pizzico di sale, la farina e impastate il tutto fino ad ottenere un composto compatto ma allo stesso tempo soffice quindi, su una spianatoia infarinata formate con l'impasto tanti cilindri larghi 1,5 cm circa, dividete l'impasto in tanti pezzettini dello spessore di 2-3 centimetri e iniziate a tagliare i vostri gnocchi riponendoli su una superficie o un vassoio infarinato.

Per finire, praticate le caratteristiche rigature degli gnocchi facendo scivolare ogni gnocco sulla forchetta e schiacciando un pò, ma non troppo. Lasciate riposare i vostri gnocchi per 15 minuti, cuocete quindi gli gnocchi di patate IGP in una pentola con acqua bollente salata, saranno cotti non appena saliranno a galla. Preparate il condimento che più vi piace e condite i vostri gnocchi IGP.

 

Tortino di Patate dell'Alto Viterbese IGP

Ingredienti: 1 kg Patate dell'Alto Viterbese IGP, 30 g pecorino grattugiato, zucchero q.b., 200 g farina, 1/2 limone biologico, olio extravergine d'oliva q.b., 140 g burro, 1 tuorlo, sale e pepe q.b., 1 cipolla, 100 ml latte

Impastate insieme la farina, 100 g di burro a temperatura ambiente, il tuorlo, un pizzico di sale e 2 cucchiai di latte, fino ad ottenere un impasto liscio e compatto; avvolgetelo nella pellicola alimentare e fate riposare al fresco per 30 minuti.

Lessate le patate ancora con la buccia dopo averle lavate sotto acqua corrente, lasciatele raffreddare quindi spellatele e passatele con lo schiacciapatate all'interno di una terrina.

Sbucciate, lavate e tagliate la cipolla a fette e fatela appassire in una padella con 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva ed il restante burro. Unite la cipolla alle patate, aggiungete il pecorino, la scorza del limone grattugiata, un pizzico di sale, una macinata di pepe e 5 cucchiai di latte, mescolando bene per amalgamare il tutto.

Stendete la pasta piuttosto sottile e foderatevi una tortiera precedentemente imburrata ed infarinata. Farcite il fondo della torta con il ripieno alle patate e spennellatelo con il latte rimasto leggermente zuccherato.

Infornate in forno già caldo a 180°C e fate cuocere per 40 minuti. Sfornate la torta, lasciatela raffreddare e tagliatela a quadratini, quindi servitela fredda per un aperitivo o un antipasto.




Torna indietro